I Segreti delle ottiche. Teleobiettivi:

Comprimere la Realtà e Isolare i Soggetti
  1. Introduzione agli Obiettivi Tele: Gli obiettivi teleobiettivi offrono un angolo di visuale più stretto, ideali per situazioni in cui non è possibile avvicinarsi fisicamente al soggetto. Un obiettivo da 100 millimetri su una fotocamera full frame, equivalente a circa 65 millimetri su fotocamere con kit standard come Sony, Canon o Nikon, fornisce un angolo di visuale di circa 20 gradi.
  2. L’Isolamento del Soggetto: L’obiettivo da 100 millimetri permette di isolare i soggetti e rimuovere i dettagli non essenziali, focalizzandosi sulla narrazione visiva desiderata. Questo tipo di obiettivo è estremamente versatile e utile in vari scenari fotografici.
  3. Obiettivi Macro: Nella gamma dei teleobiettivi corti si trovano spesso gli obiettivi macro, ottimizzati per la messa a fuoco ravvicinata. Tuttavia, la sezione dedicata agli obiettivi macro sarà trattata separatamente.
  4. Obiettivi per Ritratti: I “teleobiettivi” sono noti per la loro efficacia nella fotografia di ritratto, rendendo visi e forme umane in maniera naturalmente proporzionata e fornendo una distanza di lavoro confortevole tra fotografo e soggetto. Profondità di Campo e Sfondo Sfocato: Questi obiettivi permettono di ottenere un effetto di profondità di campo ridotta, con sfondi morbidi e sfocati che mettono in evidenza il soggetto.
  5. L’Obiettivo da 200 millimetri: Perfetto per dettagliare storie specifiche e fotografare la fauna selvatica, il 200 millimetri è uno strumento essenziale per ogni fotografo, specie in contesti sportivi e ambientali.
  6. Effetto di Compressione: Gli obiettivi a partire da 200 millimetri creano un effetto di compressione visiva, facendo sembrare gli oggetti più vicini tra loro di quanto siano in realtà, utile in scenari urbani e paesaggistici.
  7. L’Obiettivo da 400 millimetri: Indispensabile per fotografare soggetti distanti come nella fotografia aerea, motoristica o di fauna selvatica, il 400 millimetri permette di isolare il soggetto e ottenere un effetto di compressione ancora più marcato.
  8. Applicazioni Creative degli Obiettivi Tele: Questi obiettivi offrono ampie possibilità creative, permettendo di isolare i soggetti, creare motivi visivi interessanti e raccontare storie focalizzate su dettagli specifici.

 

Simulare la Lunghezza Focale Senza Fotocamera: tecniche ingegnose per stimare visivamente la lunghezza focale degli obiettivi senza l’uso di una fotocamera.

  • Per 50 millimetri (Lente Normale): Metti le mani a formare un cerchio, come un regista, mantenendo i pollici a circa 10-15 centimetri di distanza. Ciò che vedi attraverso questo “cerchio” simulato approssima la visuale di un obiettivo da 50 millimetri.
  • Per 35 millimetri: Allarga leggermente le mani mantenendo la stessa posizione, aumentando la distanza tra i pollici a circa 30 centimetri. Questo gesto simula l’angolo visivo di un obiettivo da 35 millimetri.
  • Per 24 millimetri: Posiziona le mani sui gomiti, come se fossi il genio della lampada, e solleva i pollici. La visuale tra i pollici rappresenta approssimativamente quella di un obiettivo da 24 millimetri.
  • Per 16 millimetri (Grandangolo): Utilizza un solo occhio per osservare il campo visivo. Questo simula l’angolo di visione di un obiettivo grandangolare da 16 millimetri.
  • Per 100 millimetri (Teleobiettivo): Estendi il pollice e l’indice  come a creare la parte concava di una fionda e allungali davanti a te. La visuale tra le dita approssima quella di un obiettivo da 100 millimetri.
  • Per 200 millimetri: Allunga il braccio e stendi l’indice come se stessi volessi farci posare sopra un canarino. Quindi osserva attraverso un occhio la visuale lungo il dito. Questo rappresenta la visione di un obiettivo da 200 millimetri.
  • Per 400 millimetri: Con il braccio steso, forma un piccolo cerchio con il pollice e l’indice (“OK”) e guarda attraverso di esso. Questo simula la visuale di un obiettivo da 400 millimetri.